Due ritorni a S. Maria di Piedigrotta

DON GIUSEPPE CIPOLLONI, ABATE

Ho lasciato Napoli 18 anni fa. Vi ero giunto nel mese di luglio del 1982. I mesi estivi non erano il tempo migliore per conoscere la gente e di tanto in tanto affiorava in me una strana nostalgia di Roma. Giunse il mese di settembre con la celebre festa di Piedigrotta e con la ripresa dell’attività pastorali. Improvvisamente fui avvolto da tanta accoglienza e affetto che presto mi sentii napoletano tra i napoletani. Di quegli anni ricordo il rapporto aperto e caldo con le persone, la visita alle famiglie nel tempo pasquale, le festose messe domenicali e poi la celebre festa di Piedigrotta con sfilata dei carri. Rammento che la prima volta che passarono i carri, quando si fermarono dinanzi alla chiesa, preso dall’entusiasmo, salii su uno di essi ed insieme con tutti loro pregai l’Ave Maria.
Al termine, una orchestrina dei carri, con mia sorpresa, intonò “Mira il tuo popolo”. La festa della Madonna di Piedigrotta mi ricorda l’ormai tradizionale “Serenata alla Madonna”: una “preghiera laica”, così amavamo chiamarla, che iniziai nel 1983 con Benedetto Casillo e Mario Maglione. Lasciai Napoli nell’anno 2000, dopo la processione della statua della Madonna a mare. A ricordo di quell’evento, con amore, conservo un quadro nel mio studio.
Ritorno a Napoli con gioia, contento di ritrovarmi in una comunità ricca di cordialità e di affetto, contento di ripercorrere quelle strade che i miei piedi per anni hanno calcato in lungo e in largo, felice di vivere in quella Napoli bella, in quella Napoli pia che scelse Maria tra cento città.

DON PIERO MILANI, PARROCO

Don Piero Milani, secondo di quattro figli, nasce il 10 aprile 1970 a Castelfranco Veneto di Treviso. Compie gli studi prima presso il Seminario minore dei Canonici Regolari Lateranensi a san Floriano di Castelfranco Veneto; poi nel 1986 viene a Roma dove consegue la Maturità presso la Scuola Bachelet, del Seminario Romano Minore. Nel 1989-90 è a Gubbio per l’anno di noviziato; poi ritorna a Roma dove frequenta l’università Pontificia Lateranense e poi la Gregoriana. Nel frattempo, viene ordinato sacerdote a Treviso il 14 settembre 1996. Il primo incarico è a san Floriano presso il Seminario Minore dall’agosto 1997 al 2003. Si trasferisce poi a Napoli, nella Parrocchia di Santa Maria di Piedigrotta, dove per 10 anni è vice parroco.
Nel 2013, con la morte del confratello don Carlo Lazzari, si trasferisce a Roma nella Parrocchia di San Giuseppe a Via Nomentana come Parroco. Ora, con l’elezione del nuovo Abate Generale dei Canonici Regolari Lateranensi don Franco Bergamin, dal mese di novembre sarà parroco a Napoli nella Chiesa Basilica di Santa Maria di Piedigrotta.